Abbigliamento donna: dove risparmiare a Milano

Pubblicato il da Mariella Prunesti

Per noi donne milanesi lo shopping è fondamentale: è uno stile di vita, è una terapia, una necessità, uno svago, e può essere anche un lusso. Unico problema è che, alle volte, può essere un po' dispendioso e nocivo al portafolgio: ecco quindi alcuni consigli su come risparmiare.

Shopping: dove e quando.

Bisogna dire che lo shopping varia in base all'età della donna; è certo che le ragazzine hanno un look spesso differente dalle signore di mezza età, ciò significa che non compreranno nello stesso punto vendita.

La moda a Milano è tutta in centro, è tra le vie del Duomo, via Torino, San Babila, Montenapoleone e via della Spiga che possiamo trovare i migliori negozi.

Senz'altro i punti vendita come H&M, Zara, Bershka sono i favoriti dalle teenagers, offrono un'ottima qualità/prezzo e sono in grado di soddisfare tutte le tendenze trendy e casual del momento, dall'abbigliamento agli accessori.

Le signore potranno essere soddisfatte in punti vendita come Marella, Max Mara, Anna Cristy.

Esistono poi, degli spaccio moda, gli outlet, dove è possibile trovare una quantità di capi d'abbigliamento di firme più o meno importanti, a prezzi ridotti rispetto a quelli di listino dei negozi monomarca.

Gli outlet a Milano sono diversi: il Salvagente, in via F.lli Bronzetti; l'Emporio 31, in via Tortona; l'Emporio Isola, in via Prina; lo Spaccio Etro, in via Spartaco e tanti altri ancora sparsi per le vie milanesi.

Ad ogni modo siamo entrati nei mesi dei saldi, una ragione in più per approfittare delle offerte senza farsi venire troppi sensi di colpa!

ShoppingTerapia

Negli USA è stato introdotto addirittura come cura terapeutica negli ospedali, attualmente solo come acquisto online, ma è sicuramente un rimedio infallibile per combattere l'ansia, lo stress e le delusioni.

Ovvio che però non bisogna eccedere, altrimenti si rischia di cadere nella patologia del cosiddetto "shopping compulsivo", generando così una vera e propria malattia da quello che invece vuole solo essere un rimedio terapeutico d'aiuto, una escamotage al malessere emotivo.

In conclusione, non significa che le spese eccessive e immotivate siano una medicina per tutto, ma semplicemente che basta un nuovo acquisto per scacciare la depressione e far aumentare in noi quell'autostima che il malessere ha momentaneamente eclissato.

Shopping

Commenta il post